Enzo Paci, Recensione a L. Scaravelli, “Critica del capire”

Nel terzo fascicolo del 1946 della rivista milanese «Costume», l’ultimo uscito del bimestrale di cultura diretto da Edgardo Sogno e Angelo Magliano, che aveva iniziato le pubblicazioni l’anno precedente come quindicinale di politica e cultura, Enzo Paci pubblicò un’ampia recensione alla Critica del capire di Luigi Scaravelli, apparsa nel novembre del 1941. La recensione, nota agli studiosi di Paci e inclusa nella bibliografia dei suoi scritti, non lo era invece agli studiosi di Scaravelli e, infatti, non risulta presente in alcuna delle bibliografie del filosofo fiorentino.

Leggi tutto l’articolo in PDF

Luigi Scaravelli, Elementi romantici nella estetica di Gentile

The following paper reproduces the unpublished text of a conference likely held by Scaravelli at the Deutsch-Italienisches Kulturinstitut zu Köln (Petrarca-Haus) in 1939. The author’s will was to introduce the German public to Gentile’s thought, presented as a newer and more appropriate version of a philosophy of spirit – a philosophy that was born with Kant’s Copernican revolution, which had first taken place in aesthetics and only subsequently in gnoseology, and that had been the starting point for Romantic culture. Setting aside Scaravelli’s critique of actualism, as expressed in Critica del capire, the Italian thinker identifies sentiment as the “condition of transcendental thought itself”, which had given a firmer cohesion to Gentile’s system.

Leggi tutto l’articolo in PDF